Con l’installazione di OpenWrt, il mio router è diventato un linuxbox a tutti gli effetti, tanto che è gli ho appiccicato la stampante ciofeca HP DeskJet 3520 e l’ho trasformata in una stampante di rete!

Le istruzioni per farlo sono qui, è una procedura semplicissima per chi ha un po’ di dimestichezza con la linea di comando di Linux: sostanzialmente si entra nel router con una shell SSH e si utilizza un tool molto simile ad apt-get per installare i pacchetti necessari.
Si perchè OpenWrt, a differenza dei vari firmware alternativi, è modulare, ovvero si installa solo quello che serve senza appesantire il sistema con cose inutili.
I pacchetti che vanno installati (per un router come il mio, un asus wl500g deluxe) sono:

p910nd
kmod-usb-uhci
kmod-usb2
kmod-usb-printer

Il modulo p910nd non è negli archivi ufficiali dei pacchetti, si trova nei backports, quindi è necessario abilitarli nella configurazione di ipkg. Lo si fa aggiungendo questa riga al file /etc/ipkg.conf (nel router, ovviamente):

src backports http://downloads.openwrt.org/backports/rc5

Se, come ho fatto io, si è installato OpenWrt nel modo “squashfs”, il suddetto file non è scrivibile, quindi non è possibile aggiungere gli archivi.
La soluzione che ho adoperato è stata di scaricare a mano il pacchetto direttamente nel router, tramite il comando wget ed installandolo da locale:

wget http://downloads.openwrt.org/backports/rc5/p910nd_0.7-2_mipsel.ipk
ipkg install p910nd_0.7-2_mipsel.ipk

Una volta installati tutti i pacchetti conviene riavviare il router, tramite il comando reboot, per assicurarsi che i moduli siano caricati.
Se si vuole evitare il riavvio, può darsi che basti lanciare a mano il server della stampante:

/etc/init.d/p910nd start

Nei client bisognerà configurare la stampante di rete in modo che punti all’indirizzo del router ed alla porta giusta, ad esempio: 192.168.1.1:9100 tramite il protocollo HP JetDirect.

Installando inoltre i pacchetti kmod-usb-storage e kmod-vfat si ottiene inoltre il supporto per un dispositivo di memoria USB, come un hard disk esterno o una chiavetta, che potrà essere utilizzato da tutta la rete.

Da quando ho installato OpenWrt sono riuscito anche a redirigere una porta ed assegnare dei nomi leggibili ai computer connessi, cose che si potevano fare anche con il firmware originale ma in maniera molto complicata.
Inoltre mi pare che la rete locale cablata sia molto più veloce e reattiva, e che anche la connessione ad internet abbia una latenza inferiore.

Inoltre il messaggio di benvenuto di OpenWrt è molto simpatico🙂