Ieri mi sono accorto che cliccando un link in una conversazione in Wengophone, questo veniva aperto in Opera invece che nel mio browser predefinito di GNOME, in questo caso Firefox.
Dopo un quarto d’ora di ricerche tra le varie impostazioni più o meno nascoste di Wengophone, per vedere se c’era qualche settaggio locale come su Skype, mi sono deciso a chiedere direttamente agli sviluppatori su #openwengo; [GuS] e GlaDIaC mi hanno consigliato il comando:

sudo update-alternatives –set x-www-browser /usr/bin/firefox

che indubbiamente ha funzionato, ma quello che mi è venuto da chiedermi è: perchè mai Wengophone deve andare a cercarsi un’impostazione system-wide invece di usare le preferenze locali dell’utente?
Mi è stato risposto che Wengophone usa i tools Xdg di Portland per maneggiare gli URL; tali tools per il browser cercano la variabile $BROWSER, che GNOME sembra non impostare.

Ma GNOME non dovrebbe essere Xdg-compliant?

Adesso i link mi si aprono nel browser giusto, ma sono rimasto con un po’ di domande:

  • la mancanza della variabile $BROWSER è un bug di GNOME?
  • o è forse Protland che dovrebbe contollare anche le chiavi di gconf?
  • oppure è una cattiva implementazione di Xdg in Wengophone?
  • e inoltre:

  • perchè Opera si autoimposta come browser di sistema, installandolo su Ubuntu?

Aggiornamento: dopo un po’ di indagini e di prove (vedi nei commenti) e parlando nuovamente con GlaDiaC ho finalmente scoperto che la mia revisione di WengoPhone non utilizzava xdg-open per aprire gli URL, ma le revisioni successive alla 10235 funzionano correttamente, quindi quando verrà rilasciata la 2.1 stabile non ci sarà questo problema.
Il problema quindi era di Wengo, ma era già stato risolto da qualche giorno (5 per l’esattezza).

Annunci