L’Italia è proprio un paese di merda.

Da una parte si cerca di assegnare le frequenze del WiMax ai soliti operatori di telefonia, nell’interesse esclusivo delle loro tasche, in modo che posano rallentarne la diffusione e continuare a vendere (dis)servizi GSM e ADSL (per chi gli arriva).

Dall’altra si studiano leggi per impedire che la gente possa condividere le proprie idee tranquillamente sul web, con il vergognoso unico scopo di fermare il (peraltro discutibile) BeppeGrillo, che il governo pensa essere il motore della incipiente rivoluzione di cui invece il governo stesso è artefice (destra, sinistra, centro… ma esiste una differenza?).

Nel frattempo il debito pubblico aumenta, la vita rincara ma si continua a dire che l’inflazione è scesa e stiamo tutti bene (e forse è vero, beata ignoranza di Voattri che fate il mutuo per comprarvi il Cayenne).

Nel 2007 siamo passati dallo stato di “paese libero” a quello di “paese semilibero”, in una cazzo di classifica di qualche testata internazionale che non mi ricordo.

Chissà che belle sorprese ci rivelerà il 2008: diventeremo terzo mondo? e sarà un passo indietro o avanti, rispetto a ora? magari ci daranno gli OLPC…

Ogni tanto ho bisogno di sfogarmi un po’; lasciatemelo fare, finchè posso…

Advertisements