Ci abbiamo riprovato: siamo tornati a Punta Ala per imbarcarci questa volta su un Oceanis 343 battezzato “Tonga Blu”.

Reduci dall’esperienza della volta scorsa abbiamo controllato subito che il motore funzionasse, e stavolta funzionava.

Dopo una notte ondeggiante e tormentata da tintinnii e rombi prodotti dal vibrare delle lizze al vento, la mattina ci ha sorpreso con un Grecale di 25 nodi, con previsione di rinforzo.

Un equipaggio di esperti con una barca un po’ più lunga si sarebbe sicuramente divertito un sacco, ma la nostra ciurma, composta da due “neopatentati” o poco più, un windsurfista (me), due donne con la nausea e solo una senza, ha ritenuto opportuno ritirarsi in attesa di tempi migliori.

A confermare la durezza delle condizioni, anche la regata che era in programma per oggi è stata rimandata a sabato prossimo…

E con questa siamo a due… 😦

Annunci