Per smaltire le mangiatone natalizie abbiamo pensato di fare una bella passeggiata tra i calanchi di Bagnoregio, partendo la sera stessa di Natale e pernottando, grazie al mitico Furbone, nei pressi di Sant’Antimo.

un po' macabro ma tranquillo

Partenza tranquilla, nottata passata bene (nel parcheggio del cimitero, un po’ macabro ma molto tranquillo!), visita all’abbazia di Sant’Antimo di prima mattina e alla Civita di Bagnoregio poi, e dopo via a cercare i sentieri!

Il problema è che non ci sono.
O meglio, i sentieri (quelli verdi nella cartina qui sopra) non lo so se ci siano o meno, ma nei punti in cui si dovrebbero imboccare abbiamo trovato solo cancelli chiusi e filo spinato 😦

Abbiamo optato per una visita ad Orvieto, dove ho duramente messo alla prova la mia abilità
guidatoria andandomi ad incastrare in vicoli strettissimi ed uscendone illeso, ma il cenone di Natale non è stato smaltito.

Annunci