Ieri è venuto in albergo Richard Stallman!
Doveva venire come ospite, dato che in seguito alla mia iniziativa promozionale ero stato contattato all’uopo dagli organizzatori del PyCon Due, ma all’ultimo momento si è scoperto che per motivi politici RMS si rifiuta di registrare i documenti in questura, procedura resa obbligatoria per tutti gli hotel da una (inutile) legge anti-terrorismo, e quindi ha optato per essere ospitato in una casa privata.
Dalla brava personcina che è, prima di andare a tenere il keynote di apertura del PyCon, è passato a scusarsi per l’inconveniente. E ovviamente a fare un po’ di evangelizzazione, consigliando di mettere un cartello in cui l’hotel si scusa per dover registrare i documenti, specificandone i motivi 🙂

Ovviamente ha notato che tutti i PC dell’hotel sono attrezzati con GNU/Linux (guai a chiamarlo solo Linux!) ed ha lasciato questo commento sul guestbook:

Nel pomeriggio sono stato al talk di apertura nel salone dei 500 a Palazzo Vecchio, dove RMS ha tenuto il  suo discorso standard sulla libertà e sul software libero, finendo per indossare tonaca ed aureola e dicendo la Messa della Chiesa di Emacs 😀
Bernardo Innocenti ha parlato di OLPC ed in particolare dell’interfaccia Sugar, che sta venendo portata a funzionare anche su hardware differente.
Ho finalemnte potuto vedere dal vivo uno di quei laptop da bimbi, e devo dire che ha l’aria molto più robusta di quello che ci si può immaginare vedendolo in foto. Ora ovviamente ne voglio uno! 😛
Per finire, tornando verso l’albergo, ho potuto fare una bella ed interessante chiacchierata con Alex Martelli, che si è rivelato una persona deliziosa 🙂

Annunci