col dovuto rispetto per quei due o tre che hanno il diritto di soffrirci davvero,

CHI SE NE FREGA!

Ai moralisti di turno vorrei far notare, nel frattempo che erano impegnati a seguire la vicenda, quanti bambini sono morti di fame e quante migliaia di vite normali potrebbero essere salvate coi soldi necessari per mantenere in vita agonia un corpo senza mente (o per mantenere vivo il dolore nei parenti, come vi pare).

A quelli che dicono che solo Dio ha il diritto di decidere se una persone deve morire, faccio notare che probabilmente per Dio Eluana sarebbe morta 17 anni fa, ma l’intervento dell’Uomo l’ha “salvata” fin’ora.

A chi ha detto che sarebbe stata in grado di generare prole, va tutta la mia compassione.

A chi pensa che ai politici o al Papa importi realmente qualcosa di Eluana, o di qualsiasi altra vita all’infuori della propria, e che non usino sfacciatamente queste faccende per manovrare per i propri comodi… niente, meglio che non dica niente.

Scusate il rantolo.

Annunci