Nuova lezione pratica di parapendio oggi: tempo spettacolare, pare impossibile che domani debba piovere, purtroppo c’era una vela in meno ed io e il Cata abbiamo dovuto fare a metà, organizzandoci peraltro male in modo che ci siamo trovati a fare più salite che discese. Soprattutto il Cata che, a causa del montare del vento, l’ultima volta è dovuto tornare a piedi. 😦

Dopo un voletto da 10 m come quello della volta scorsa, siamo passati subito alla parte alta del pendio, diciamo 40-50 metri di dislivello dal piano di campagna. Semplicemente spettacolare! 🙂

Durante il secondo volo, ho perso il contatto radio con Endrio (l’istruttore) e all’atterraggio ho dovuto cavarmela da solo, applicando l’unica nozione certa che abbiamo finora appreso: si atterra sempre controvento! Sono atterrato a due passi dalle ginestre, ma con una discreta eleganza e senza impigliare la vela, risultato senz’altro soddisfacente.

La prossima volta dovremmo avere una vela ognuno. Almeno si spera! 😀

Annunci