Nonostante il finale fuori programma, è stato unbuon voletto oggi per me e Daniele a Diecimo.
La brezza termica è riuscita ampiamente a contrastare il vento meteo da Nord, creando le condizioni per un buon volo in termodinamica, per chi già sa volare. Per noi che stiamo imparando, si è trattato di fare una modesta planata da una decina di minuti,  senza pretese.

Il finale inatteso è stato determinato da un vento più forte del previsto nella vallata dell’atterraggio (ed in larghissima parte dalla nostra inesperienza, ovviamente): ci siamo spinti troppo sottovento e quando ci siamo resi conto che c’era troppo vento, ormai ci eravamo bruciati l’atterraggio.
Mal di poco, con grande tranquillità (almeno per quanto riguarda me) abbiamo individuato due campi atterrabili nelle vicinanze di quello “ufficiale” e ci siamo fatti il resto a piedi. Poche centinaia di metri, invero.

Sono soddisfatto comunque di essere riuscito ad individuare un atterraggio e di averlo centrato con buona precisione 🙂

In questo volo ho testato con successo l’utilizzo improprio del TomTom, che con qualche programmino accessorio sono riuscito a trasformare in un track logger; non è il massimo della precisione, soprattutto per quanto riguarda l’altitudine, ma finchè si fa tracking solo per gioco può essere sufficiente.
Qui un file per GoogleEarth con il tracciato in 3D, più avanti descriverò anche le modifiche che ho fatto per adattare il TomTom.

Annunci