In questo nuovo filmato accelerato si vede l’evoluzione delle nubi generate dall’attività termica sopra Monte Morello.
La ripresa è stata effettuata da Calenzano, stavolta non con la macchina fotografica e l’intervallometro ma con una normale telecamera digitale ad alta risoluzione, per poi accelerare il filmato in postproduzione; la durata delle riprese in tempo reale è stata di circa cinque ore e mezza, ad una frequenza ahimè di ben 50 fotogrammi al secondo (non è stato possibile farne meno, con quel modello di telecamera), dei quali il 99% è stato scartato per ottenere la compressione temporale desiderata.

È interessante vedere come la “giornata” cominci con dei timidi cumuli fracti che acquistano via via importanza e “scarciofano” allegramente a ricoprire gran parte del cielo, ed infine si dissolvono di nuovo nell’aria, in parte per l’inoltrarsi del pomeriggio ed in parte per l’effetto ombreggiante che riduce il riscaldamento al suolo.

Un ringraziamento a tutti coloro che, consapevolmente o meno, hanno contribuito alla realizzazione, e bacchettate sulle dita a quelli che sono andati almeno in un paio di occasioni a toccare la telecamera durante le riprese  😉

Annunci