Da lunedì sono a casa con l’influenza, siamo a mercoledì e già sono venute due persone (un ragazzo prima, una ragazza poi, entrambi giovani e di bell’aspetto) a propormi un cambio di gestore per l’energia elettrica.

A prescindere dal fatto che non ho intenzione di abbandonare il mio vecchio contratto con ENEL monopolista per andarmi ad infilare in qualche selva contrattuale con il miraggio di risparmiare forse due euri a bimestre, mi rifiuto a priori di accettare questo tipo di vendite porta a porta, soprattutto perchè cercano sempre di fregarti dicendo che si tratta di indagini statistiche o analisi dei consumi…

Il primo tipo proponeva ENI, chiedendomi se il mio gestore attuale mi aveva già messo al corrente dei risparmi ENORMI che si possono avere aderendo ai piani tariffari a fascia oraria. In questo modo ti fanno sentire come se il tuo gestore ti avesse fin’ora ingannato, nascondendoti questa grande verità, e autopsicomagicamente ti fanno propendere per la loro offerta.

La seconda tipa è stata ancora più sottile, nella sua truffaldina logica! Ha asserito che l’Italia, come tutti ben sanno, non produce energia elettrica, e quella che consumiamo ci viene dalla Francia, da EDF o qualcosa di simile. L’ENEL compra enregia da EDF e poi la rivenderebbe ai cittadini. La proposta della tipa era, attenzione, non un cambio di gestore, ma semplicemente la fatturazione diretta dell’energia da EDF invece che da ENEL!

Alla tipa ho chiesto quanta energia verde produce EDF (o quellolì, ‘nzomma) e ovviamente (parole sue) non lo sapeva!
Il tipo invece l’ho sentito ruzzolare le scale (metaforicamente!) dopo essere stato messo alla porta anche dai vicini del piano di sopra 😀

Per me potrebbero avere anche il contratto più vantaggioso del mondo, ma con questi metodi se lo possono cacciare in …tasca, con me non attacca.
Poi la tariffazione a fasce orarie dovrebbe essere vietata nei condominii, altrimenti poi tutti mandano la lavatrice di notte e addio sonno!

Advertisements