Ieri ero a Castiglione della Pescaia a far visita ai nipotini in vacanza, e visto che le previsioni mettevano vento forte, ho pensato bene di dare una rispolverata all’attrezzatura da windsurf.

La località è particolarmente inospitale per questo sport: è praticamente impossibile parcheggiare legalmente ad una distanza accettabile dalla spiaggia per trasportarci la roba, e di tutti i Km di spiaggia disponibili, l’unico corridoio di uscita è davanti alla scuola di vela, in ogni altro posto si rischiano i fischi dei bagnini anche trainando l’attrezzatura a nuoto.

Nonostante ciò, sono riuscito a rimettere in acqua la Mistral Razor da 89 litri e la vela Ezzy da 4.7 m²; all’inizio ero un po’ “leggero”, il poco vento rafficato faceva a malapena planare chi era fuori con una 6.2, ma dopo un po’ le condizioni sono rinforzate e sono riuscito a fare delle belle planate.
Di manovre neanche l’ombra, ma dopo quasi tre anni di inattività sono rimasto comunque molto soddisfatto dalla mia prestazione, credevo peggio! 🙂

Annunci