Archivi per la categoria: 3D

Non so dire quanto sia realmente utile alla programmazione di un sito web o quanto invece sia solo una fighetteria, ma è veramente uno spettacolo!

Istruzioni: installare Firefox 11, aprire un sito web, premere CTRL+MAIUSCOLA+I e poi il tasto 3D in basso a destra. Sbavare. 🙂

Annunci

Si, sto cominciando a diventare veramente monotono, nei miei ultimi post scrivo solo di monociclo… mi piacerebbe scrivere del parapendio, ma ancora non c’è stato verso di volare.
Va be’, comincio col classico video e poi scrivo anche qualcosa di Software Libero, ok?

Veniamo al Software Libero: durante la convalescenza dall’influenza di due settimane fa, per ammazzare il tempo, ho rimesso mano a Blender ed ho modellato (indovina un po?) un monociclo!
Per renderizzarlo ho utilizzato l’ultima versione dell’ottimo LuxRender, che ad ogni release mi piace sempre di più.
Purtroppo non ho potuto utilizzare l’ultima versione di Blender, con la stupenda interfaccia nuova, proprio per via dell’esportatore di LuxRender, che nella migliore delle ipotesi mi dava qualche problemino.
Ecco i risultati:

Il progetto LuxRender è nato come riscrittura a codice aperto del renderizzatore Indigo, lo conoscevo già dai suoi albori ma quando l’avevo provato era ancora molto acerbo
Dopo un bel po’ che non facevo più 3D, mi ci è capitato di nuovo l’occhio sopra, ed ho rispolverato il vecchio modello della mia simil-Porsche per dargli una provata, questo il risultato:

Ho giocato un po’ a caso coi materiali, sembrano più colori da cassa di orologio che da autovettura, ma il rusultato in generale mi è parso molto soddisfacente.

Capace che ora mi metto di nuovo a modellare qualcosa 🙂

Un aggiornamento su un po’ di film che ho visto di recente:

Surf’s Up

la livrea è leggermente modificata...

la livrea è stata leggermente modificata...

Pinguini che fanno surf, come potrebbe un film del genere non piacermi? 😀
Tralasciando i commenti sul 3D che ormai è perfetto, questo film è innovativo nel campo dei cartoon dal punto di vista della regia, dato che è girato come se fosse un documentario.
Il mondo del surf è riprodotto benissimo, con i suoi filosofi dell’onda da un lato ed i suoi sfruttamenti commerciali senza scrupoli dall’altro, ed alcune citazioni sono veramente spassose (come il galleggiante-seppia della bagnina).
Giudizio: sette stelline (si, ma su quante?)

Gran Torino

Bel film di/con Clint Eastwood riguardo alle mafie di quartiere.
Walt, il protagonista, è una buona rappresentazione di come potrei essere io da vecchio 😀
Bella anche l’automobile che dà il titolo, anche se alla fine c’entra il giusto…
Giudizio: nove stelline (ma non nella stessa scala del film sopra)

Changeling

Altro film di Clint Eastwood, con Angelina Jolie che recita veramente bene.
Stupende le scenografie, realisticamente ambientate nell’America a cavallo tra gli anni venti ed i trenta (del millenovecento…); il tema della corruzione della polizia è purtroppo ancora molto attuale, mi ha fatto venire in mente gli eventi della scuola Diaz a Genova…
Giudizio: Settantatrè stelline su scala arbitraria.

Un giorno perfetto

Nonostante sia scritto da un Turco, trattasi circa del solito dramma all’italiana.
Mi è piaciuto talmente poco che ne ho già rimosso gran parte della trama; fine della recensione.
Giudizio: N/D

Kung Fu Panda

Buon 3D, alcune gag divertenti, ma tutto sommato niente di eccezionale, complice forse il doppiaggio insopportabile di Fabio Volo, che resta comunque migliore di quello di DJ Francesco in Robots.
Giudizio: tre stelline su n

A grande richiesta, ho renderizzato il Cinquino ad una risoluzione più alta che dovrebbe soddisfare un po’ tutti (1600×1200).
Ho sistemato un po’ anche il cofano, che non chiudeva bene, e visto che c’ero l’ho fatto anche in altri due colori:
Leggi il seguito di questo post »

Ecco finito un’altro mio progetto in Blender, il mitico Cinquino!

Questa volta ho imparato ad usare i nodi nella composizione dei materiali, ed ho sicuramente migliorato la padronanza nell’editing delle mesh.

In più, su richiesta, ho vestito il cinquino con la livrea del mitico Generale Lee di Hazzard

500 - Generale Lee

Notare i cerchi, per i quali ho scoperto un trucchetto interessante per lavorare con le subsurfaces: la suddivisione Catmull-Clark tende a stondare parecchio gli spigoli, mentre a volte fa comodo che alcuni rimangano abbastanza vivi; se ad una mesh si applica prima una subsurface a suddivisione semplice, con un solo livello di suddivisione, e poi su di essa si mette la Catmull-Clark, gli spigoli “più vivi” rimangono vivi ed il resto tende a lisciarsi 🙂

Il file sorgente è come al solito liberamente scaricabile e utilizzabile secondo i termini della licenza CC-By-SA, e si trova a questo link.

p.s.: mi sono accorto solo ora che non ho saldato gli sportelli del Generale Lee, bisognerà che provveda!

Porsche 550

Visto l’ottimo risultato ottenuto da Jimmac, ho provato a cimentarmi anch’io nella modellazione di una Porsche 550, seguendo lo stesso ottimo tutorial.

Porsche 550

Forse il mio modello non è dettagliato come quello di jimmac, ma ho imparato un sacco di cose sui materiali ed alcuni trucchi di modellazione con le subsurfaces e sono abbastanza soddisfatto del risultato. Considerato anche che non ho usato blueprints, ma ho fatto tutto a occhio!

Porsche 550

Ovviamente il tutto è fatto con Blender ed il file sorgente è disponibile su licenza CC-By-SA a questo link.

dopo un bel po’ di tempo, mi sono finalmente rimesso a giocare con Blender, questo è il risultato di un paio di giorni di lavoro (rilassato):

per fare questa coccinella ho imparato diverse cose, come l’utilizzo di certe texture procedurali, l’UV-unwrapping, l’uso delle particelle per fare i peli ed il compositing per simulare la profondità di campo, ma nel frattempo ho scoperto ancora altre cose nuove da imparare, Blender è veramente un pozzo senza fine!

Il file originale della coccinella, distribuito sotto licenza Creative Commons CC-By-SA 2.5, lo si può scaricare da qui